Magazine

Paolo Dalla Corte parla della storia e dei valori dell'azienda nella sua intervista a Comunicaffè

lug 16, 2019


In occasione del rilancio del bar Affori, Comunicaffè intervista Paolo dalla Corte, il quale spiega il ruolo che avuto la conoscenza tecnica trasmessa dal padre, i progetti sociali e i valori dell’azienda.

Paolo dalla Corte racconta: “L’eredità tecnica che mio padre Bruno ha trasmesso è tuttora dentro di me. I tempi, ovviamente, cambiano velocemente. Per cui ho dovuto adattare ai “tempi moderni” le numerose conoscenze prese da mio padre. Questa forte base tecnica, probabilmente, ci rende differenti da tutte le altre aziende”.

Dalla Corte è molto attenta alle tematiche sociali. “Il nostro primo progetto” spiega “è stato quello di supportare l’Orang-Utang Coffee in Sumatra, grazie alla formazione per i coltivatori di caffè e con un focus particolare sulla preservazione dell’habitat. A livello locale invece, con il progetto Second Chance abbiamo potuto installare una linea produttiva all’interno del Carcere di Bollate. Infine, dallo scorso anno, ci stiamo impegnando in Camerun per portare acqua potabile in alcuni dei numerosi villaggi che, al momento, sono sprovvisti di pozzi”.

In risposta all’andamento molto positivo nel 2018, Paolo Dalla Corte sottolinea. “Le nostre ambizioni non sono quelle di diventare dei colossi del mercato, ma di mantenere qualità, tecnologia e un rapporto diretto con la nostra community.”


Leggi l'intervista completa: https://www.comunicaffe.it/paolo-dalla-corte-2/

Paolo Dalla Corte parla della storia e dei valori dell'azienda nella sua intervista a Comunicaffè