Magazine

In Dalla Corte siamo parte della third wave of coffee culture! E tu ne fai parte?

lug 31, 2019


Nel mondo dello specialty coffee associamo caffè mono origine, profili di caffè più particolari e cappuccini -o meglio flat white - in tecnica latte art alla cosiddetta third wave of coffee culture: ma a cosa ci riferiamo esattamente?

Potremmo definire la third wave come un “mindset” in cui si vuole condividere la storia che c’è dietro alla tazzina di caffè. Parte di questa storia è scritta dai produttori, importatori, torrefattori e infine da baristi e consumatori. Spiega come mai quel caffè è differente da un blend commerciale, perché fra le sue caratteristiche spiccano alcune note aromatiche molto particolari e, come mai, un caffè di alta qualità richiede molto lavoro e dedizione.

Quindi, ripercorrendo la storia di queste “ondate” del caffè, negli anni ‘60 la first wave era basata più sulla quantità che sulla qualità, mentre la second wave ha introdotto alle masse l’enfasi contemporanea sulle origini del caffè e delle tecniche di tostatura. La third wave si differenzia nella relazione tra il consumatore e il caffè: bevitori di caffè, consumatori, si sono interessati maggiormente alla lavorazione della bevanda, a chi ha tostato i chicchi e a come viene estratta.

In Dalla Corte siamo parte della third wave in diversi eccitanti modi! Supportando contadini locali a Sumatra per un commercio più diretto attraverso l’Orang Utan Coffee Project, promuovendo la sostenibilità, usando materiali ecosostenibili e producendo macchine per espresso professionali all’avanguardia, per assisterti nella creazione di nuove tecniche d’estrazione. Siamo qui per costruire vere relazioni, attraverso le nostre macchine desideriamo che i nostri clienti inseguano la complessità e l’unicità del loro caffè.

Siamo già arrivati agli albori della fourth wave, dove ci porterà questa nuova onda?

 

In Dalla Corte siamo parte della third wave of coffee culture! E tu ne fai parte?